Cambio Tema WordPress: passaggi fondamentali

Passaggi fondamentali per procedere con il cambio del tema in WordPress senza perdere nessun elemento.

La bellezza di utilizzare WordPress per molti utenti si traduce con la facilità con cui si può cambiare il tema e quindi il layout di tutto il sito web in pochi click. Ma il cambio del tema in WordPress comporta delle piccole attenzioni e con questo articolo potrai attivare il nuovo tema in pochi passaggi senza perdere nessun elemento, dato o implementazione del tuo vecchio sito. Io quando sono alle prese con un cambio tema mi ricostruisco tutto il sito in locale, in modo di fare tutte le modifiche necessarie non direttamente in linea, ma questo è solo una mia personale scelta perché molto spesso sento dei miei colleghi che , invece, preferiscono lavorare direttamente in linea. Comunque, sia che tu voglia lavorare in remoto o in linea, qui ci sono i passaggi fondamentali da tenere presente nel cambio tema WordPress.

Cambio Tema WordPress

1. Prendi nota del tema attuale

Molto spesso avrai messo mano al codice del tuo tema, soprattuto avrai aggiunto delle linee di codice al functions.php o avrai modificato del codice per rendere il tuo sito più veloce nel caricamento. Quindi il mio consiglio, prima di atrivare il nuovo tema WordPress, è quello di verificare tutte le migliorie apportate al codice del tema in uso per poi riportarle sul nuovo layout.

2. Presta attenzione alle sidebars

Nel corso del tempo avrai modificato il codice delle siderbars o avrai aggiunto dei widgets ad hoc per regalare una nuova esperienza utente. Nel passaggio al nuovo tema WordPress devi tenere conto di riportare tutto il codice scritto a “manella” per non perdere niente di quello che hai testato e non cambiare la user experience. Se hai aggiunto dei plugins, dei testi personalizzati, immagini, link, pubblicità o nuovi widgets, ricordati di riportarli sul nuovo tema in modo da non tralasciare niente.

3. Google Analytics Code

Non dimenticarti di inserire il codice Analytics e quello Adsense o direttamente nel codice, o nelle impostazioni del nuovo tema o grazie a dei plugins che stai usando nel tema attuale. Questo passaggio spesso e volentieri viene trascurato da molti perché sembra scontato, ma il cambio del tema non si porta dietro i tuoi codici di tracking.

4. Feed RSS

Non dimenticare il feed RSS altrimenti rischi di perdere tutti gli abbonati che hai raccolto negli anni.

5. Backup

Prima di procedere con il cambio del tema ti consiglio di effettuare un backup di tutti i tuoi files, compresi quelli del tema in uso e del database. Per tutti i neofiti potete utilizzare il plugin WordPress BackupBuddy che vi permette di creare un backup dell’intero sito senza digitare una line a di codice.

6. Mettere il sito in manutenzione

Io quando effettuo qualsiasi cambio di tema preferisco farlo di notte in modo da non dare fastidio agli utenti connessi al sito. Ovviamente in qualsiasi momento del giorno o della notte tu voglia effettuare il cambio del tema WordPress è consigliabile mettere il sito in manutenzione per non far vedere agli utenti le modifiche che si stanno facendo o trovare dei link rotti. Una volta messo il sito in manutenzione puoi lavorare in modo più sereno e fare tutti i test del caso.

7. Testare tutte le funzionalità e plugins

Una volta attivato il nuovo tema è necessario verificare che tutte le funzionalità e i plugins installati funzionino. Questo è il momento di testare quello che ho scritto al punto 1. Prova tutti i processi del tuo nuovo tema come l’inserimento di un commento, il singolo articolo, la ricerca, la pagina 404, le pagine di archivio e delle categorie. Testa tutti i plugins e i widgets che stai utilizzando per vedere che tutto funzioni correttamente senza intoppi per la user experience del tuo utente.

8. Compatibilità Cross Browser

Prova il tuo nuovo sito su tutti i browser per vedere che tutto funzioni perché spesso i vari browser hanno la mania di far apparire le cose in modo diverso, specialmente con il benamato Internet Explorer.

9. Rendi omogenee le componenti di Terze Parti

Se utilizzi Google Adsense, plugin di Facebook, Twitter, Google Plus etc fai in modo di rendere tutto omogeneo con il design del tuo nuovo tema per rendere il tuo sito ottimo anche a livello di design. Se le cose le fai bene fino da subito la maggior parte del tuo pubblico lo noterà, anche se non te lo dirà mai.

10. Informa il tuo pubblico

Questo io lo faccio difficilmente, ma sarebbe cosa buona, una volta cambiato il tema del tuo sito, scrivere un piccolo articolo per informare il tuo utente dell’avvenuto restyling. Questo ti permette di chiedere ai tuoi users di provare i vari bugs che ci possono essere e interagire con loro.

11. Cancella tutto quello che non serve

Una volta testato il nuovo tema elimina tutti quei plugin che non ti sono più utili e tutti quei widgets obsoleti o inutilizzati, in modo che il tuo codice sia pulito e la tua installazione di WordPress non si porti dietro delle cose inutili che possono rilevarsi dannose sia a livello di sicurezza che caricamento di pagina.

12. Controlla il caricamento di pagina

Non ti manca che controllare il tempo di caricamento di pagina con il tuo nuovo tema. Confronta lo speed test del nuovo tema con quello vecchio e fai le dovute implementazioni per renderlo ancora più veloce ed efficace.

13. Controlla il Bounce Rate

Ci sono dei temi user friendly ed altri meno, quindi una volta cambiato il tema, consiglio spassionato, è quello di controlla il Bounce Rate in modo da mettere mano alla user experience se questo aumenta rispetto al vecchio tema.

14. Chiedi al tuo pubblico e modifica

Attraverso la tua pagina Facebook o un sondaggio all’interno del tuo sito potresti chiedere ai tuoi lettori quello che apprezzano e quello che è migliorabile sul tuo sito. Una volta raccolti i consigli e le critiche modifica il tuo tema ed il tuo codice per venire incontro a tutti i tuoi fedeli users.

Ecco questi sono i passaggi importanti da tenere presente nel momento che vuoi variare il tuo tema su WordPress. Se credi che mi sia dimenticato di qualcosa, scrivimi e sarò contento di aggiungerlo a questa lista.

Buon codice!

Scritto da Magoo

Magoo

Web Developer & Mobile Developer, Game Lover insomma un Nerd.
Co-founder Iwebdesigner.it, Nerdzhouse SRL.
Prendo a schiaffi la tastiera fino a quando non succede qualcosa di buono.

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *