Web Designer o Pasticceri

web-designers-o-pasticceri

Sono convinto che un pasticcere sarebbe un buon web designer e che ogni web designer abbia delle cose da imparare da un maestro dei dolci. Sono impazzito? No, e ve lo dimostro subito.

Usare le mani

Lo strumento piu’ importante di qualsiasi pasticcere sono le sue mani; queste fanno modellare e plasmare la pasta, la frutta, lo zucchero e tutti gli ingredienti per la creazione dei suoi dolci. I web designer, usano le mani per creare i loro progetti. Un buon designer prima di mettersi a digitare sulla tastiera, sviluppa il proprio progetto o idea su schizzi, fogli di carta o plastici. Quindi un web designer potrebbe imparare la manualita’ dei maestri dolciari.

Reperire gli strumenti migliori

I pasticceri sono dei maestri di immensa bravura a trovare gli ingredienti giusti per la loro creazione. Trovano ingredienti freschi di prima qualita’, scelgono i migliori fornitori, conoscono tutti i mercati della citta’ e addirittura i coltivatori per nome. Se siamo dei buoni web designer e soprattutto se lavoriamo in proprio, dobbiamo avere anche noi questa conoscenza nel nostro campo; scegliere i migliori strumenti di lavoro e circondarsi di valide risorse e’ un must.

Diffondere la conoscenza

Molti cuochi o pasticceri hanno nella loro cucina almeno due apprendisti ai quali danno consigli e suggerimenti per formarli al futuro lavoro. Circondarsi di persone, capaci ed intelligenti, a cui insegnare e’ la maniera piu’ comoda per continuare ad imparare e rimanere aggiornati, senza fatica.

Condividere idee

In ogni cucina professionale ci sono vari reparti che convivono e lavorano insieme per un risultato unico: l’apprezzamento da parte del cliente e il suo ritorno. Anche un web designer deve riuscire a condividere le sue idee con altri, per capire se e’ nella direzione giusta ed avere un feedback costruttivo. Insomma non dobbiamo essere degli orsi, ma riuscire a interagire con altre persone del nostro mondo che ci possono aiutare a non commettere errori. Due teste ragionano meglio di una.

Imparare dagli errori

I pasticceri sono costantemente alla ricerca di nuovi ingredienti e nuovi accostamenti di sapori. Alcune volte capita che qualche test accidentale risulti un successo e possa diventare la specialita’ della casa. Anche loro come noi non sono infallibili. Questo per dire che bisogna sempre imparare dagli errori, basta soffermarci a guardarli da diversi punti di vista, per scovare un lato buono. A me un lavoro buono alla prima non e’ mai riuscito. Paganini non ripete, io anche troppo!

CONCLUSIONE

Per essere un buon web designer non bisogna diventare dei pasticceri, ma imparare da tutta la passione e lo studio che tutti i professionisti, di qualsiasi settore, mettono nella realizzazione dei loro lavori. In piu’ un web designer deve riuscire a coniugare bene la bellezza e la struttura del proprio progetto come, giusto appunto, un pasticcere. E’ inutile vedere una bellissima torta che raffigura un qualsivoglia oggetto, se dopo avere assaggiato la prima forchettata la buttiamo nel cestino perche’ fa schifo. Noi dobbiamo costruire progetti belli e usabili, accessibili e strutturati secondo le specifiche del web. Lo so’ e’ sempre dura, ma il giusto impegno primo o poi viene premiato, statene certi.

Alla prossima!

Scritto da Magoo

Magoo

Web Developer & Mobile Developer, Game Lover insomma un Nerd.
Co-founder Iwebdesigner.it, Nerdzhouse SRL.
Prendo a schiaffi la tastiera fino a quando non succede qualcosa di buono.

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *