User Experience nel processo di assunzione

ux-design

Il successo di molte startup è sicuramente da attribuire alla capacità dei loro fondatori di guardare lontano e di essere in grado di identificare in maniera attenta e precisa quale sia il loro target di utenti; nel momento in cui l’azienda cresce e nuove figure professionali vengono assunte, il business cambia e nuovi traguardi devono essere raggiunti, in questa situazione di crescita è sempre importante però rimanere focalizzati sugli utenti e sui loro bisogni.

Troppe volte capita di perdere un pò il contatto con quelli che erano gli user definiti nel momento in cui la startup è partita: questa situazione potrebbe creare un distacco, da parte dell’azienda con i consumatori che gli hanno dato l’opportunità di crescere. Esiste però una componente necessaria per far si che sia sempre prestata la giusta attenzione agli utenti: un processo di selezione del personale che sia attento fin da subito alla user experience.

Integrare i principi della user experience nel processo di selezione aumenta la probabilità che i dipendenti sviluppino empatia verso le esigenze e le motivazione degli utenti, cosi come è stato per i fondatori.

Nel momento in cui una azienda cresce è fondamentale cercare di mantenere il focus sugli utenti, è sicuramente una sfida importante, ma è una sfida che bisogna cercare di vincere: se abbiamo incentrato il nostro successo sulla capacità di coinvolgere gli utenti, perdere questa visione potrebbe avere dei contraccolpi molto seri.

La crescita non deve essere motivo di distacco fra dipendenti e clienti: bisogna mantenere alto il livello di empatia.

Per fare questo, dobbiamo essere in grado di trasmettere le nostre conoscenze e la nostra visione relativa alla user experience fino dal momento in cui nuove leve entrano a far parte dell’azienda: è necessario passare i valori della UX in modo tale che, nel processo aziendale, non venga mai meno questa visione particolare di attenzione al pubblico.

user-experience

Crea un processo

Il processo di selezione di un nuovo dipendente in azienda è un processo che può essere lungo e anche complesso: esso può durare da alcuni giorni, fino ad alcuni mesi. La maggior parte dei processi di assunzione comporta una serie di colloqui con i fondatori dell’azienda, per aiutare i neo assunti a fare propri i concetti aziendali. A volte questi colloqui sono accompagnati  da un vero e proprio “tutoraggio” che accompagna il nuovo dipendente nella scoperta dell’azienda e dei suoi valori.

Per il nuovo dipendente queste settimane sono spese assorbendo le norme culturali e organizzative dell’azienda; usare questo processo con capacità ci garantirà il giusto passaggio di valori e la giusta attenzione verso la user experience.

Presentare la UX, nel momento dell’assunzione, come valore fondamentale dell’azienda, ovvero come suo asset fondamentale, ha un immenso valore: invece di essere gettati in una realtà non conosciuta, magari sommersi da manuali, white paper e lezioni, i nuovi dipendenti possono già assaggiare cosa significhi lavorare rivolto agli utenti.

Sviluppare l’empatia verso cliente

E’ chiaro che all’interno dell’azienda ci sono persone e gruppi che sono maggiormente a contatto con i clienti rispetto ad altri, ma questo non ci deve spaventare: aiutiamo i dipendenti a capire cosa significa lavorare con i clienti e soprattutto lavorare tenendo conto dei loro punti di vista e delle loro esigenze, grazie a percorsi formativi che li accompagnino.

Con i vari team UX gia presenti, avremmo sicuramente definito dei gruppi di personas che utilizziamo per delineare differenti strategie.

Queste personas sono state utilizzate dall’azienda per creare una linea per la vendita del prodotto, possiamo utilizzarle anche per rendere edotti i nuovi membri di cosa significhi per noi attenzione al cliente: diamo ai nuovi dipendenti queste schede, facciamogliele studiare, anche se magari sono vecchie, e facciamoci dire da loro cosa ne pensano e come credono siano stati definiti i diversi utenti.

Un altro strumento potrebbe essere quello di far passare un paio di giornate spalla a spalla fra neo-assunti e clienti: questa strategia  porta le persone a capire con chi si ha a che fare e quali sono gli obiettivi principali, inoltre aiuta a inculcare la capacità di ascolto e di empatia verso il cliente.

In conclusione insegnare la UX dall’inizio fa si che ognuno conosca quale è la vision aziendale, ne capisca le motivazioni e gli sviluppi, sia conscio fin dall’inizio di  quale sia la strategia aziendale e soprattutto si senta responsabilizzato verso il cliente e impari a conoscerne pregi, difetti, caratteristiche e soprattutto esigenze in modo da imparare a lavorare per i suoi obiettivi.

Scritto da mtderiw

mtderiw

Information Architect and Social Media Strategist, Experienced Test Manager, un edile dell'Informazione imprestato all'informatica o viceversa, scegliete voi! Un pazzo scrivente che ama l'informatica, la comunicazione e... le moto!

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *