Genera Business progettando una UI corretta

user-interface

Buon 2015, alla fine sono dovuto uscire dall’apatia delle ferie e provare a scrivere un articolo, trovare nuove fonti e ispirazione non è per nulla facile, soprattutto rientrando al lavoro, ma in questo caso è stato proprio il lavoro a darmi un suggerimento.

Il 2015 sarà un anno di sfida e le sfide ormai si basano su chi genera più business o meglio su chi è in grado di generare effettivo valore per il proprio business; capire come arrivare a questo non è banale, ma possiamo pensare e anche credere che iniziare a progettare una User Interface corretta, possa agevolare il processo, scopriamo perché.

Una UI rivolta a un prodotto di consumo o ad una interfaccia di utilizzo come potrebbe essere quella di uno smartphone o di un software per la produzione industriale è un aspetto critico di qualsiasi processo di produzione: bisogna tenere conto di questo aspetto di criticità nel realizzare una corretta interfaccia perché il suo utilizzo determina il successo della nostra applicazione e il successo del nostro business. Una buona interfaccia utente può tradursi in un maggiore valore di business per la soluzione e fare da volano al ROI, aumentando l’agilità degli utenti e rendendoli più produttivi.

ui-corretta

Se state pensando che i principi base della progettazione di una interfaccia utente usabile, siano di dominio comune nelle grande aziende, bhe vi stupirete nello scoprire che siete molto distanti dalla realtà: spesso sono proprio le grandi aziende ad avere lacune in questo senso. Non esistono infatti solo società che hanno nell’interazione uomo-macchina il loro core-business, come Apple per esempio, a creare software che sia di giornaliero utilizzo, pensate per esempio a come può funzionare una fabbrica, una catena di montaggio, a come possono essere costruiti i motori degli aerei.

I progettisti di interfacce devono progettare UX che siano produttive per il business, ma anche per gli utilizzatori, perché migliorare la qualità di lavoro di un operatore di linea che monta un qualsiasi pezzo nel motore della vostra auto, significa aumentare produttività, resa e guadagno.

E’ qui che per noi inizia il divertimento e la sfida.

Regole semplici

La maggior parte delle soluzioni di business propongono interfacce differenti per gli utenti primari e per gli utenti secondari, uno dei motivi di questa differenza è che nei processi industriali esiste sempre un operatore normale e poi un supervisore che certifica quello che è stato eseguito, questo implica una diversa interfaccia con diverse funzionalità.

E’ anche vero che oggi gli utenti, di qualsiasi tipo essi siano, hanno tutti un livello di competenza tecnica che si basa su un utilizzo di interfacce semplici e intuibili, esperienza che orami deriva dall’utilizzo sempre più massiccio di dispositivo elettronici portatili; questa familiarità degli utenti cambia la prospettiva con cui vengono disegnate le interfacce e le aspettative dei disegnatori.

Detto questo non importa chi stia utilizzando la soluzione o quanto background tecnologico abbiano, o quanto siano complessi i processi software, tutti gli utenti meritano una interfaccia utente che sia semplice, chiara, logica e possibilmente esteticamente piacevole.

Come possiamo misurare una buona esperienza d’uso contro una cattiva? In una buona interfaccia utente, uno user non dovrebbe aver bisogno di pensare a quali azioni deve compiere, ma dovrebbe intuitivamente sapere cosa fare con poca o nessuna formazione e non perdersi dentro l’utilizzo. Al contrario una cattiva UI non è semplice, non è riconoscibile a colpo d’occhio da parte dell’utilizzatore e lo costringe ad attivare processi mentali che rallentano le sue capacità produttive.

Best Practice per la progettazione di una interfaccia utente dual-user

Come possiamo progettare una user interface che sia semplice da usare per tutti gli utilizzatori?

L’interfaccia utente deve essere coerente

Gli utenti devono essere in grado di apprendere subito come deve essere eseguita una operazione ed essere in grado che la sua ripetizione porti sempre allo stesso risultato, quindi devono essere in grado di ripeterla su tutti i device che può utilizzare, siano loro fissi o mobili.

Le informazioni importanti devono essere facilmente accessibili

Le informazioni importanti devono essere facilmente accessibili, una dashboard deve permettere che gli strumenti più utilizzati siano subito a portata di mano e non si debba raggiungerli attraverso magari 2 o 3 click del mouse.

Lo schermo deve essere sgombro.

Non riportiamo notizie, strumentazioni o comandi che non sono rilevanti per l’utente che li sta utilizzando, è superfluo e porta entropia. Dovremmo essere in grado di fornire una interfaccia utente che sia per certa parte customizzabile da parte dell’utente.

Fornite feedback

Il feedback è importante: una applicazione che “non parla” con gli utenti li fa sentire abbandonati a se stessi: “la mia operazione sarà andata bene?”, “Cosa è successo?” , “ma ha finito di elaborare?” queste sono tutte domande che un utente si fa e che necessitano di un feedback da parte del software.

Queste sono solo una parte di piccole pratiche che potete utilizzare e seguire per rendere la vostra Interfaccia utente più funzionale e migliorare la produttività.

Scritto da mtderiw

mtderiw

Information Architect and Social Media Strategist, Experienced Test Manager, un edile dell'Informazione imprestato all'informatica o viceversa, scegliete voi! Un pazzo scrivente che ama l'informatica, la comunicazione e... le moto!

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *