Content Audit

content-audit

Gli articoli di Donna Spencer sono sempre interessanti e ricchi di informazioni utili, per questo tutte le volte che ho l’occasione ve li propongo in italiano; l’ultimo che è stato pubblicato su uxmastery riguarda la metodologia da utilizzare per condurre un audit con i clienti.

Prima di tutto cerchiamo di capire cosa sia un audit: l’audit è una valutazione indipendente volta ad ottenere prove riguardanti un determinato oggetto di indagine; se tu stai lavorando su qualsiasi tipo di progetto di re-design che coinvolge una grande quantità di contenuti, come quelli che si possono avere su un sito web, un portale o riguardanti una intranet aziendale, uno dei primi compiti che dovrai assolutamente svolgere, sarà quello della verifica dei contenuti.

Questa attività sicuramente non è una di quelle più interessanti e stimolanti che tu possa affrontare, anzi, ma se ti stai occupando di una riprogettazione di un sito, verificare i contenuti è una attività che, seppur pesante, devi affrontare.

Che cosa è un content audit

content-audit-attivita

Il content audit è una attività di verifica di tutti i contenuti di un sito web, esistono tre tipi di controllo che è possibile effettuare:

  1. un inventario completo dei contenuti: un elenco completo di tutti gli elementi relativi al contenuto presenti nel sito. Questo comporta una analisi di tutto il testo e anche di tutti i potenziali file scaricabili
  2. un inventario parziale dei contenuti: un elenco parziale dei contenuti, ovvero un subset di tutti i contenuti, come per esempio una parte del sito o solo gli articoli pubblicati negli ultimi sei mesi
  3. un contenuto campione: una analisi più superficiale basata su un contenuto campione

A cosa serve ?

Lo scopo principale del content audit è quello di fornire una analisi dei contenuti del sito da analizzare e considerare in fase di r-progettazione:  se stai pensando di modificare l’architettura dell’informazione del sito, conoscere i contenuti ti sarà sicuramente utile, inoltre un elenco di tutti quello presente nel sito ti sarà sicuramente utile nel momento in cui andrai a parlare con gli autori per la nuova gestione delle informazione ed eventualmente una loro riscrittura. Se invece state pensando di passare ad un nuovo sistema di gestione, conoscere i contenuti che erano presenti vi sarà sicuramente utile per impostare il lavoro.

Un elenco completo dei contenuti non è l’unico vantaggio del content audit: avere il controllo consente di poter prendere decisioni riguardo la direzione del sito, ci permette una migliore ottimizzazione oppure di eliminare informazioni vecchie e sbagliate e correggerle con nuove e più aggiornate.

Cosa include un content audit ?

Per gestire i content audit Donna ci suggerisce di usare i fogli di calcolo: sono flessibili, consentono di gestire molte informazioni e sono facili da sharare con altre persone interessate al progetto.

Il consiglio è raccogliere queste informazioni per ogni tipo di pagina:

  • titolo di navigazione: il nome del collegamento al contenuto, il suo titolo.
  • la url ovvero visualizzare la url completa
  • commenti: tutto ciò che è necessario annotare
  • gerarchia del contenuto: ovvero segnare i collegamenti fra i vari elementi del contenuto

Inoltre si potrebbero aggiungere queste informazioni

  • tipo di contenuto: si tratta di una pagina principale, un articolo, una news ?
  • summary: il riassunto della news
  • Autore: chi lo ha scritto
  • Proprietario: non corrisponde all’autore, ma chi è il proprietario del contenuto
  • Data ultimo aggiornamento: il contenuto è stato aggiornato? Se si, quando?

Potreste trovarvi nella condizione di recuperare diversi tipi di informazioni per ogni tipo di contenuto, ma la cosa più importante che dovete sapere è che non esiste una modalità giusta o una sbagliata per eseguirla, potreste anche utilizzare un tool per farle e inoltre potrebbe essere diversa a secondo del cliente, ma l’importante è eseguirla.

E voi avete mai eseguito un content audit ? E se si come ?

Scritto da mtderiw

mtderiw

Information Architect and Social Media Strategist, Experienced Test Manager, un edile dell’Informazione imprestato all’informatica o viceversa, scegliete voi! Un pazzo scrivente che ama l’informatica, la comunicazione e… le moto!

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *