Un lato negativo di iCloud

lati-negativi-icloud-apple

lati-negativi-icloud-apple

Quando e’ stato presentato il nuovo servizio di Apple, iCloud, eravamo tutti cosi entusiasti di provarlo e utilizzarlo che non abbiamo pensato ai possibili lati negativi. Uno, il piu’ scontato in realta’ ma anche il meno considerato, e’ la quantita’ di dati che iCloud scarica ogni volta che acquistiamo una applicazione dall’ iTunes Store.

A cosa serve iCloud? In pratica e’ un hard disk di backup virtuale in condivisione con tutti i device Apple che abbiano lo stesso ID. Quindi ogni volta che noi scarichiamo una applicazione con il nostro iPhone 4S, in realta’ la stiamo scaricando anche sull’ iPad, per esempio. In pratica, se siamo a casa e abbiamo a disposizione una connessione Wifi il problema non sussiste, ma se siamo in giro e ci viene in mente di scaricare una leggerissima applicazione da 7 mega, in realta’ ne stiamo scaricando 7 x N volte, dove N e’ il numero di dispositivi con lo stesso ID Apple.

Non che questo sia un enorme lato negativo. Anzi, spesso il fatto di ritrovarsi una applicazione gia’ scaricata su tutti i propri device, risulta molto comodo. Ma dobbiamo comunque tenerne conto soprattutto se siamo fuori casa o fuori ufficio.

COMMENTA

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *